Metodo di pagamento

BONIFICO BANCARIO
Scegliendo il pagamento tramite Bonifico Bancario, alla conclusione dell’ordine il cliente riceve automaticamente una mail di conferma contenente i dati bancari di ROSATI S.r.l., in seguito alla quale la merce viene messa da parte in attesa dell’arrivo del bonifico sul conto. Il cliente è tenuto ad inviare una copia del pagamento via FAX o via e-mail entro 48 ore dalla ricezione della conferma d’ordine.
Se entro tale periodo ROSATI S.r.l. non riceverà la copia dell’avvenuto pagamento, provvederà alla cancellazione dell’ordine.
Spediremo l’ordine quando il bonifico avrà raggiunto il nostro conto bancario e non appena la merce sarà disponibile nel nostro magazzino.

PAYPAL
Scegliendo il metodo di pagamento PAYPAL il cliente può pagare direttamente tramite il Suo conto Paypal. ROSATI S.r.l. si riserva il diritto di spedire la merce unicamente all’indirizzo indicato sull’account verificato da Paypal.

CONTRASSEGNO

Se il cliente sceglie di pagare in contrassegno, disponibile solo con il servizio di trasporto Bartolini, il pagamento avviene al momento della consegna dell'ordine.
Per gli ordini in contrassegno è stabilito un importo massimo di €5,00.
Il pagamento deve essere realizzato in contanti con l'importo esatto, dato che i corrieri non sono obbligati ad avere il resto. Se l'importo pagato è più alto rispetto all'importo dell'ordine, il cliente potrà perdere la differenza.
ROSATI S.r.l. si riserva il diritto di annullare gli ordini in contrassegno se tale metodo di pagamento è stato già utilizzato dal cliente per ordini di cui non è avvenuta la consegna per responsabilità del cliente.
Il cliente potrà comunque effettuare un nuovo ordine selezionando una modalità di pagamento anticipato: Carta di Credito, PayPal, Bancomat o Bonifico Bancario.
Questo metodo di pagamento è disponibile solo per Italia peninsulare e per le isole di Sicilia e Sardegna.

Informazioni riguardanti la risoluzione online delle dispute ai sensi dell'Art. 14 Par. 1 dell'ODR (Online Dispute Resolution Regulation):

La Commissione Europea assegna ai consumatori la possibilità di risolvere online le dispute, ai sensi dell'Art. 14 Par. 1 dell'Online Dispute Resolution (ODR) su una delle sue piattaforme. La piattaforma (http://ec.europa.eu/consumers/odr) serve come un luogo in cui i consumatori possono cercare di raggiungere accordi stragiudiziali sulle controversie derivanti da acquisti on-line e da contratti di servizio.